Alla presidente della Camera Laura Boldrini
Al presidente del Senato Piero Grasso
Al presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni

La tratta di esseri umani e lo sfruttamento sessuale hanno come cause profonde la diseguaglianza tra uomini e donne e la povertà, aggravate dalle disparità etniche e da altre ingiustizie come i conflitti armati.

Le vittime appartengono alle categorie vulnerabili, in condizioni sociali e economiche sfavorevoli.
Andare con una prostituta è una “libertà” esercitata nei confronti di una persona che non è libera e non ha scelta: soggetti deboli, a volte poco più che adolescenti, privati dei documenti, sradicati dal loro paese, non in grado di difendersi e di reagire; donne vendute, costrette con la forza o ‘esportate’ con l’inganno.
Un consenso apparentemente libero è invece una catena di sopraffazioni che culmina con il cliente.
Che conosce questa situazione, e diventa lui stesso uno sfruttatore.
La prostituzione è sempre abusante. Allora il contrasto alla prostituzione va affrontato dal punto di vista del cliente.

Firma la petizione

Leggi la petizione

Firma la petizione

[your signature]

26,879 sottoscrizioni

Condividi con i tuoi amici:

   


Ultime sottoscrizioni
2,536 Nicola D. Set 23, 2017
2,535 Alessia A. Set 23, 2017
2,534 MARIA GRAZIA M. Set 22, 2017
2,533 francesca l. Set 22, 2017
2,532 mariana s. Set 22, 2017
2,531 CARLA B. Set 21, 2017
2,530 giovanni g. Set 21, 2017
2,529 Angela R. Set 21, 2017
2,528 caterina v. Set 21, 2017
2,527 Natalina L. Set 21, 2017

HANNO SOTTOSCRITTO LA CAMPAGNA

HANNO SOTTOSCRITTO LA CAMPAGNA